Vitamina E

0 Flares 0 Flares ×

In natura questa è presente soprattutto negli oli di semi germinati. Sicuramente si sa che le funzioni biologiche della Vitamina E possono essere di due tipi:

esplica un’azione antiossidante, riconosciuta ormai universalmente e da tempo

partecipa al buon funzionamento dei tessuti connettivi.

Si ritiene che i tocoferoli possano incrementare l’utilizzazione dell’ossigeno da parte dei tessuti e che siano necessari per garantire una migliore circolazione capillare. L’applicazione topica della Vitamina E è utile nella guarigione di vari disturbi cutanei (forme pruriginose, ulcere, ferite leggere, leggere bruciature, ecc).

Questa Vitamina viene considerata essenziale per la stabilità delle membrane biologiche ed in particolare di quelle contenenti maggiori quantità di acidi grassi polinsaturi. Le valutazioni, oltre che dimostrare che la Vitamina E acetato viene assorbita attraverso la pelle, hanno pure confermato che presenta sulla cute un effetto occlusivo e di diminuzione della perdita d’acqua per traspirazione. Come sostanza funzionale, la Vitamina E è pertanto utilizzabile in tutte le tipiche manifestazioni di invecchiamento cutaneo, fenomeno attribuibile, almeno in parte, alla perossidazione dei lipidi.

La Vitamina E in qualità di antiossidante riduce e/o rallenta la formazione di perossidi; si ritiene che la Vitamina E aiuti a mantenere in condizioni ottimali il tessuto connettivo.